Bisogno di informazioni?
   
SICUREZZA PREPOSTI

Come influisce la digitalizzazione sulla nostra vita lavorativa e sulla sicurezza e la salute dei lavoratori?

Come possiamo affrontare le sfide e ottimizzare le opportunità per la sicurezza e la salute sul lavoro

La digitalizzazione comporterà sfide nuove ed emergenti in materia di sicurezza e salute dei lavoratori (SSL), ma anche opportunità.

Privilegiare queste ultime dipenderà dal modo in cui la tecnologia verrà attuata, gestita e regolamentata

Le tecnologie digitali possono fare progredire gli sforzi nell’ambito della sicurezza e salute dei lavoratori in vari modi. Per esempio, possono evitare che i lavoratori si trovino in situazioni pericolose, introdurre metodi innovativi di monitoraggio dell’esposizione oppure migliorare la qualità del lavoro alleggerendo i dipendenti dalle mansioni ripetitive o di routine.

Le tecnologie digitali e le nuove forme di lavoro possono inoltre consentire ai lavoratori di beneficiare di livelli maggiori di autonomia e flessibilità o facilitare l’accesso all’occupazione di una forza lavoro più diversificata, in particolare gruppi vulnerabili quali disabili, lavoratori anziani e persone con compiti di assistenza in casa.

La digitalizzazione offre altresì opportunità di una formazione più efficace in materia di sicurezza e salute dei lavoratori, grazie alle aule virtuali https://www.sigmasei.it/e-formazione e consente una valutazione avanzata dei rischi sul luogo di lavoro e crea possibilità di comunicazione e ispezioni in materia di sicurezza e salute dei lavoratori. Vedi i bandi in corso nelle Camere di Commercio in tutta Italia che finanziano le piattaforme digitali per il miglioramento dei processi aziendali e della sicurezza e salute dei lavoratori.

Per finanziare questi investimenti nel digitale ci sono bandi in corso nelle Camere di Commercio in tutta Italia.

Ad esempio il bando CCIAA di Firenze https://www.fi.camcom.gov.it/ripartiamo-digitale-disciplinare-lerogazione-di-voucher-digitali-i40-misura-b-anno-2021

o quello della CCIAA di Pistoia https://www.pt.camcom.it/i-servizi/innovazione-e-digitalizzazione/punto-impresa-digitale-pid/contributi-digitali-i40anno-2021.

Tuttavia, a seconda della modalità di progettazione e attuazione delle tecnologie, del contesto organizzativo e della posizione professionale, la digitalizzazione può causare una maggiore esposizione ai rischi per alcuni lavoratori, ad esempio rischi ergonomici e per la sicurezza (anche funzionale) associati alla cibersicurezza, alla condivisione degli spazi con robot e all’uso di esoscheletri per potenziare l’umano.

L’aumento dei rischi organizzativi e psicosociali, nonché dello stress legato al lavoro e dei problemi di salute mentale, potrebbe inoltre essere una conseguenza della crescente pressione basata sulle prestazioni e della complessità del lavoro, di orari lavorativi irregolari, di una minore interazione sociale e di una diminuzione del sostegno al lavoro, di confini labili tra vita professionale e privata e di nuove forme di lavoro con una posizione professionale indefinita (smart working/lavoro agile).

Inoltre, la digitalizzazione del mondo del lavoro affronta e rivela le carenze nei meccanismi attuali per la gestione e la regolamentazione in materia di SSL, ad esempio per alcune forme di lavoro facilitato da piattaforme online o situazioni in cui i lavoratori sono gestiti da macchine intelligenti (GIG economy e magazzini robotizzati) o per la protezione dei dati sensibili dei lavoratori nei fascicoli sanitari digitali (quali ad esempio le certificazioni verdi COVID-19).