Mer. Ott 21st, 2020

Basta la strategia?

Basta l’organizzazione?

Basta il metodo?

Basta la formazione?

Si parla spesso di mondo complesso e imprevedibile.

Imprevedibile SI, ma non perché complesso

.

Un mondo complesso è comunque prevedibile nella sua evoluzione.

Per un mondo complesso bastano metodo, strategia, organizzazione, formazione specialistica e manageriale.

Lo spazio antropologico in cui è immerso oggi l’imprenditore è invece dominato dal caos.

In un mondo “caotico” l’evoluzione è invece non lineare.

Siamo dunque dentro a un “cambio di stato” enorme.

L’equilibrio non è più raggiungibile con gli strumenti manageriali classici 

Occorre ampia cultura.

Questo contesto caotico genera imprevedibilità per le imprese.

Molte Aziende italiane sembrano dinosauri.

Percepiscono i rischi interni all’azienda ma non quelli del contesto iperglobalizzato in cui sono immerse.

Occorre l’energia resiliente, flessibile, riflessiva, di intelligenze multiple capaci di saltare da uno stadio evolutivo ad un’altro.

La curiosità,la creatività,la capacità di leggere i dati, le trasformazioni digitali, la geopolitica, l’innovazione, la CULTURA.

Affidiamoci alla cultura “ampia” per fare impresa nel caos.

Occorre formare “intelligenze multiple”.

Questo è il nostro lavoro di consulenti di management: connettere punti tra loro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: