Bisogno di informazioni?
   
green field near houses

Nel contesto di emergenza economica generato dalla pandemia, dalla penuria di materie prime e dalla crisi bellica, la Camera di commercio di Parma ha approvato un nuovo bando che ha lo specifico obiettivo di favorire la diffusione, tra le micro, piccole e medie imprese, della cultura finanziaria e l’adozione di una visione critica e consapevole delle problematiche aziendali, anche per prevenire lo stato di crisi dell’impresa.

I contributi a fondo perduto sono infatti destinati alla realizzazione di interventi di check up economico-finanziario, check up organizzativo-gestionale, pianificazione strategica e business plan.

Domande in modalità telematica dal 20 settembre al 20 ottobre 2022

Chi può presentare domanda?

Le imprese che, alla data di presentazione della domanda, abbiano questi requisiti:

siano micro, piccole o medie imprese come definite dall’Allegato I al Regolamento UE n. 651/2014;
siano iscritte e attive al Registro delle Imprese;
abbiano sede legale e operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Parma.

Gli interventi finanziabili

  • CHECK UP ECONOMICO-FINANZIARIO:

l’intervento è diretto ad analizzare la redditività operativa e generale e lo stato di solvibilità e di solidità dell’impresa; a effettuare l’analisi storica e prospettica dell’andamento finanziario anche a fronte dell’evoluzione attesa del mercato, evidenziando le tensioni che potrebbero mettere in dubbio la continuità aziendale; a individuare gli interventi più idonei per prevenire ed eventualmente gestire situazioni di difficoltà economico-finanziaria nei rapporti con clienti, fornitori e finanziatori (vedi schema guida di cui all’allegato A del presente Bando).

  • CHECK UP ORGANIZZATIVO-GESTIONALE:

l’intervento ha la finalità di controllare che vi sia coerenza fra la strategia dell’impresa e la sua struttura organizzativa e che i processi aziendali siano gestiti in maniera efficiente ed efficace, nonché di verificare la fattibilità e l’introduzione di un sistema di budgeting e controllo di gestione (vedi schema guida di cui all’allegato B del presente Bando).

  • PIANIFICAZIONE STRATEGICA E BUSINESS PLAN:

l’intervento, partendo dalla diagnosi del posizionamento strategico e dall’analisi dei dati storici, è diretto a valutare la definizione / ridefinizione delle strategie dell’impresa, con individuazione del progetto imprenditoriale e la produzione dei relativi output economico-patrimoniali-finanziari prospettici (vedi schema guida di cui all’allegato C del presente Bando).

Spese ammissibili e ammontare del contributo

Sono ammissibili le spese relative all’acquisizione dei servizi professionali per la realizzazione del check-up economico-finanziario, del check-up organizzativo-gestionale, della pianificazione strategica e business plan.

Il contributo è corrisposto in misura pari al 50% delle spese documentate e comunque sino ad un massimo di € 2.500,00 per ciascuno degli interventi. Nel caso in cui l’impresa realizzi più interventi, il contributo, sempre in misura pari al 50% delle spese documentate e ritenute ammissibili, sarà concesso sino ad un massimo di € 5.000.

Sono ammesse a contributo spese non inferiori a euro 1.000,00 ad intervento. Le spese possono essere sostenute dalla data di apertura del bando (20/09/2022) fino al 15/02/2023.

L’impresa potrà avvalersi di uno più fornitori specializzati nella valutazione strategica e finanziaria delle imprese:

  • consulenti singoli o società di consulenza come Sigma sei;
  • professionisti iscritti ad un albo professionale legalmente riconosciuto o lo studi associati;
  • associazioni di categoria o strutture di servizi ad esse collegate.

Come si presenta la domanda

Le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 9:00 del 20/09/2022 alle ore 21:00 del 20/10/2022.

Valutazione, graduatoria e concessione del contributo

La valutazione delle domande avverrà con una procedura a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione. Al termine della valutazione delle domande, verrà formata la graduatoria sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande, attestato dalla data e ora di ricezione della domanda telematica. La graduatoria darà atto delle domande “ammesse e finanziabili”, delle domande “ammesse non finanziabili” per esaurimento delle risorse disponibili e delle domande “non ammesse”.

Rendicontazione ed erogazione del contributo

L’erogazione del contributo avverrà dopo l’invio della rendicontazione da parte dell’impresa beneficiaria. Il termine ultimo per la rendicontazione è il 15/02/2023.