IperAmmortamento SuperAmmortamento

SINTESI

La legge di bilancio 2017 ha previsto fino al 31.12.2019  l’introduzione degli iper-ammortamenti per i beni ad alto contenuto tecnologico in chiave “Industria 4.0”. L’opportunità riguarda l’acquisto di nuovi macchinari e investimenti materiali e immateriali.
In particolare è prevista la possibilità di aumentare del 150% il costo deducibile a fini fiscali di tali beni e di aumentare del 40% il costo deducibile del software necessario a fare funzionare questi macchinari.

Le agevolazioni previste:
IPER–AMMORTAMENTO 250%
Supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0 acquistati o in leasing. Questo significa un incremento del 150% del costo deducibile.

SUPER –AMMORTAMENTO 140%
Il super-ammortamento prevede un aumento del 40% sull’imponibile per gli investimenti in beni strumentali nuovi acquistati o in leasing e sui beni immateriali (software e sistemi IT per la tracciatura, rilevazione presenze e controllo accessi).
Per chi beneficia dell’iper- ammortamento c’è la possibilità di fruire dell’agevolazione anche per gli investimenti in beni strumentali immateriali (software e sistemi IT).
I software interconnessi con i sistemi industriali (quindi da acquistare insieme al bene industria 4.0) sono da considerarsi agevolabile al 250%.  In caso di software stand alone l’ Azienda potrà beneficiare del 140%.


TERMINI PER L’INVESTIMENTO
L’investimento dovrà avvenire entro il 31.12.2019.
Stipulando un contratto di Locazione finanziaria (Leasing), le durate contrattuali possono essere ridotte alla metà del normale periodo di ammortamento con conseguente notevole vantaggio fiscale.
Tale vantaggio non si ottiene qualora il pagamento avvenga a mezzo “contante” o per il tramite di semplice finanziamento bancario.


PERIZIA O AUTOCERTIFICAZIONE
I sistemi che non superano i 500.000 euro non necessitano della perizia tecnica ma è sufficiente un’ autocertificazione che dichiari il rispetto dei requisiti elencati negli Allegati A e B della legge.


REQUISITO DELL’INTERCONNESSIONE
Il bene potrà essere “iper-ammortizzato” se, oltre ad essere entrato in funzione, sarà interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.
Ai fini dell’ottenimento del beneficio dell’iper ammortamento del 150%, è necessario e sufficiente che:

• ci siano scambi di informazioni con sistemi interni (es.: sistema gestionale, sistemi di pianificazione, sistemi di progettazione e sviluppo del prodotto, monitoraggio, anche in remoto, e controllo, altre macchine dello stabilimento, ecc.) e/o esterni (es.: clienti, fornitori, partner nella progettazione e sviluppo collaborativo, altri siti di produzione, supply chain, ecc.) per mezzo di un collegamento basato su specifiche documentate, disponibili pubblicamente e internazionalmente riconosciute (esempi: TCP-IP, HTTP, MQTT, ecc.);
• sia identificato univocamente, al fine di riconoscere l’origine delle informazioni, mediante l’utilizzo di standard di indirizzamento internazionalmente riconosciuti (es.: indirizzo IP).

Finché il bene non sarà interconnesso e garantisca una sua redditività per l’azienda a fronte dell’investimento attuato,l’Azienda  potrà temporaneamente godere del beneficio del super ammortamento.

Le quote di iper-ammortamento del 250% di cui l’impresa non ha fruito inizialmente a causa del ritardo nell’ interconnessione saranno comunque recuperabili nei periodi d’imposta successivi.